Social Food |Come presenti il tuo ristorante?

Alcune teorie ci raccontano che nei primi 30 secondi si fonda l’impressione su una persona che incontriamo la prima volta.

Tu pensi che per il cibo sia diverso?

Entrando in un ristorante capiamo quanto sia vero ciò che abbiamo visto online o quanto invece siamo stati ingannati.

Il tuo cliente deve poter ritrovare, tutto ciò che ha iniziato a degustare sul sito, realmente nel Menù.

Allinea l’idea al tuo ristorante

Allineare è un verbo che deve entrare prepotentemente nel tuo vocabolario, se non vuoi continuare a perdere fatturato. Perdere fatturato, è una conseguenza della mancata fiducia che il cliente ripone nel tuo ristorante. Tutto ciò porta a:

  1. Delusione
  2. Aspettativa mancata
  3. Sfiducia
  4. Pregiudizio
  5. Critiche

La delusione, di non ritrovare ciò che il cliente attendeva con forza, è data da un’aspettativa che purtroppo viene mancata e da un senso profondo di sfiducia difficile da riequilibrare. Quante volte hai prenotato un Ristorante o un B&B su internet e poi ti sei ritrovato con un pugno di mosche in mano? Purtroppo capita, anche se non dovrebbe.

Non ritrovare ciò che il cliente ha già iniziato a sognare è il primo ostacolo che si pone tra te e la fiducia.

Il pregiudizio si innesca nel momento in cui ciò che voleva non viene toccato con mano nella realtà, la persona si chiude e farà calare un velo di negatività davanti ai suoi occhi che non le permetterà di guardare con reale oggettività ciò che la circonda. Ovviamente tutto questo porta a critiche gratuite e in un certo senso cercate.

social food ristorante

Il più delle volte i Clienti si sfogano su TripAdvisor oppure sui canali social del ristorante, questi almeno sono monitorabili; puoi andare ad analizzare il sentiment che abbraccia il tuo locale, cercare di porre rimedio e sfruttare la minaccia come opportunità come ho scritto in “TripAdvisor | Imprenditore perché sei così ostile con il gufetto

Purtroppo esiste un chiacchiericcio di fondo che purtroppo non è analizzabile ed è dato da le critiche sui canali social privati dei clienti, passaparola tra persone e critiche in confidenza ne parlo anche in “I tuoi clienti di cosa parlano?”

Conquista i tuoi clienti

Conquistare l’amore dei tuoi potenziali clienti non può essere delegato solo al mezzo Facebook, in molti pensano che questa piattaforma si la cura a tutti i mali, non è esattamente così perché:

  1. Non è di tua proprietà, Facebook è una piazza virtuale, dove abitano solo in Italia, più di 40milioni di utenti (Fonte We Are Digital 2016) e tu non sarai il nuovo Cracco, quindi devi coltivare la tua community come faresti con la tua famiglia.
  2. Non ti assicura un database lavorabile, dove per lavorabile intendo con email marketing utile al tuo fatturato. Se domani Facebook non esistesse più i tuoi fan (o peggio ancora i tuoi amici se hai aperto un profilo personale per un’attività commerciale) sparirebbero e tu torneresti a fare i conti con le tovagliette e i menù.
  3. Non è gratuito come pensi, non devi pensare che visto che la registrazione è gratuita, allora tutto ciò che vive all’interno di Facebook, sia altrettanto. Facebook è gratuita per le persone, non per te che hai un’azienda. Tu devi pagare per starci e rimanerci nella maniera utile al tuo business. Facciamo un esempio, se fai fare dei volantini dalla copisteria sotto casa li paghi? Si. La stessa cosa avviene su Facebook, vuoi starci ed essere visibile devi pagare.

social food ristorante

Allineare il tuo online al  tuo offline significa predisporre un piano strategico di sinergia che combini queste due realtà. Non puoi avere il sito che descrive la cucina a metri zero e poi non avere neanche un orto nelle vicinanze, non puoi postare foto di meravigliosi sale del tuo locale e poi far entrare i tuoi clienti in una baracca dimenticata da tutti.

La presentazione è importante, quasi quanto i piatti che offri. Se tu devi andare ad un appuntamento, ci tieni ad essere presentabile. La stessa cosa avviene per il tuo ristorante.

Questo comporta che tu debba:

  • Tirare a lucido il locale, ristrutturarlo se vedi che il bagno non è più a norma oppure non accoglie i tuoi ospiti; ristrutturalo se capisci che le sale sono arredate con fare antico; ristrutturalo se vedi che la tua presenza online comunica qualcosa che nella realtà non esiste. Il nuovo, di solito, incuriosisce. Il vecchio stanca.
  • Renderlo tecnologico, con questo non significa che devi inserire schermi touch su ogni tavolo e da lì far iniziare l’esperienza ai tuoi clienti, ma predisporre il wifi libero in tutto il locale, è il minor sforzo che puoi fare, per consentire ai tuoi clienti di poter caricare recensioni in tempo reale su Facebook o TripAdvisor, postare foto su Facebook o Instagram e effettuare registrazioni su Facebook utili per la ricerca dei luoghi nelle vicinanze (Facebook Places)
  • Essere accogliente, dai bambini ai disabili, dalle persone di una certa età ai giovani. Il tuo target deve essere definito, ma non può succedere che una mamma con un passeggino entri nel tuo ristorante e non ritrovi il modo di girare tra i tavoli perché hai occupato talmente la sala da non farci entrare nulla che non somigli a due gambe.

 

Sei mai stato in un ristorante che non rispecchiava la tua aspettativa per il Menù, gli arredi, lo staff o la location? Fammi conoscere la tua opinione nei commenti o sulla Pagina Facebook del Blog sono curiosa di sentire la tua opinione in merito 😉

Monia Taglienti

Monia Taglienti

Nasco con le parole nella testa e continuo con le parole tra le mani. La Laurea in Comunicazione è stata solo il punto di avvio di un amore destinato a non finire mai. Social Media Manager, Web Content Writer, Social Media Strategist e Social Media FoodMarketer.
Monia Taglienti
Post by Monia Taglienti

Nasco con le parole nella testa e continuo con le parole tra le mani. La Laurea in Comunicazione è stata solo il punto di avvio di un amore destinato a non finire mai. Social Media Manager, Web Content Writer, Social Media Strategist e Social Media Food Marketer.

3 Responses to Social Food |Come presenti il tuo ristorante?

  1. Ottimo, un aspetto importante e spesso sottovalutato: troppi si “tirano a lucido” online e poi dal vivo…
    anche il personale ha bisogno di adeguarsi ed essere adeguato. E non parlo di cortesia quando la sala è piena: sono esseri umani, capisco che si possa essere “presi”
    Parlo di preparazione: se ti proponi come ristorante turistico in un posto internazionale come Roma o Venezia o Firenze, assicurarsi che i camerieri possano gestire clienti stranieri (magari parlando un inglese accettabile) sarebbe buona cosa
    Non parliamo dei menu anche in inglese (possibilmente corretto!!!)

    • Christian grazie per il commento e per le tue riflessioni. Purtroppo i ristoratori molte volte sono presi da mille altri impegni, come i fornitori, la cucina e le pratiche burocratiche. Troppo spesso locali chiudono in nome della crisi, quando a pensarci bene magari il diretto competitor sulla via rimane aperto a fare affari. Sicuramente qualcosa non va oltre la crisi, occorre entrare nell’ottica che essere ristoratori non s’improvvisa.

  2. Pingback: Menù del Ristorante | Quali caratteristiche deve avere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *