Online e offline non possono essere in conflitto

Succede spesso di incontrare clienti che vogliono investire in una strategia online orientata ai propri obiettivi, altri ancora per mancanza di budget sperano di trovare nel virtuale la bacchetta magica, altri ancora sperano nei miracoli del Santo Facebook senza un minimo budget e nella sua capacità di arrivare (secondo loro) a tutti.

Niente di più sbagliato 🙂

Occorre inserirli in un contesto di rinascita e nella volontà di arrivare ad un restayling completo del proprio Brand.

Ciò non deve indurre a pensare che solo in grandi marchi possano operare un cambiamento del genere, è proprio dal basso che si deve generare nuova consapevolezza 🙂

Perché cambiare?

Il cambiamento, crea ansia e paura in ogni individuo, è raro trovare chi lo coglie come opportunità di rinascita; il più delle volte le domande che girano nella testa sono “ma sarò in grado?“, “Io di Facebook non capisco nulla, da dove inizio?”, “Ci sarà modo di avere più clienti e iniziare a fatturare di più in un momento storico come il nostro o è meglio chiudere?” o ancora “Io non sono capace neanche di accendere il computer come faccio a mettermi in rete?”

Come si può pensare di cambiare senza informarsi sul da farsi? La conoscenza è alla base di ogni vera e importante svolta.

Come cambiare?

Con la tua azienda tra le mani, il tuo piccolo ristorante o la tua attività commerciale ti trovi in un momento decisivo: siamo in un’epoca storica in cui è impossibile reiterare con gli stessi comportamenti e pensare di poter far sopravvivere la propria azienda.

Da dove partire? Difficile dirlo così su due piedi e senza conoscere la condizione precisa, sarebbe opportuno:

  1. Analizzare se stessi e la propria situazione;
  2. Informarsi sul da farsi;
  3. Agire.

La fase dell’informazione è fondamentale sia per non incorrere in errori, sia per muovere in passi in maniera corretta e non spendere budget inutilmente.

Nello specifico, se hai bisogno di “esserci” online non puoi ovviamente buttarti nella rete senza punti di riferimento e a caso.

restyling brand identity online

Online e offline devono convergere?

La tua presenza in rete deve essere gestita in maniera tale da essere del tutto identica alla realtà; non puoi allontanarti troppo da ciò che sei veramente perché altrimenti i tuoi follower si sentiranno traditi e spiazzati da comportamenti che nel reale non ritrovano.

Online e offline devono avere caratteristiche univoche che convergono in obiettivi strategici stabiliti. Per esempio: non si può perseguire online la politica dell’apertura e delle pubbliche relazioni se poi offline si è chiusi nelle proprie convinzioni e poco disposti al dialogo con i propri clienti.

Pensi sia scontato? Non credere!

Cosa devi considerare?

Ci sono azioni da considerare che non possono essere tralasciate, come:

  1. I tuoi obiettivi, che non possono essere solo la mera visibilità su Facebook perché il negozio accanto al tuo ha aperto la paginetta oppure la voglia del nipotino smanettone di mettersi all’opera. Vanno considerati i tuoi obiettivi a breve, medio e lungo termine, che saranno i tuoi e di nessun altro, avrai in mente qualcosa oltre il solo fatturato, ecco se non ce l’hai inizia a pensarci!
  2. Le tue capacità e competenze, cosa hai fatto nella vita? Vendere automobili, case o mortadelle? Ok non avventurarti in professioni che non conosci, per comunicare la tua azienda basterà un briefing con un esperto in comunicazione che troverà insieme a te la strada da perseguire.
  3. Gli strumenti a disposizione, inutile prendersi in giro se non ci sono le basi per utilizzare la comunicazione digitale è inutile essere sconfortati. Il web è un mondo tutto da scoprire, stanne certo, quando l’avrai fatto non potrai più farne a meno.
  4. Il rischio e gli investimenti, la volontà di cambiare si poggia totalmente con le risorse economiche che hai a disposizione. Il rischio ne è una variabile fondamentale, sai che significa fare un’inaugurazione senza neanche un euro in tasca? Molti tuoi colleghi si.
  5. La passione per il tuo lavoro, c’è chi s’improvvisa imprenditore e chi lo è nell’anima, non si tratta solo di coloro che immaginiamo in giacca e cravatta, anzi forse loro sono già ad uno step successivo. Quello che devi considerare è proprio l’amore per ciò che ti ha portato ad impegnarti in quel qualcosa in più che potesse essere utile alla tua azienda. Se non hai più questo, inutile prendersela con gli strumenti o con i professionisti che cercano di darti una mano.

restyling brand identity online

Per concludere (o iniziare)

Il tuo essere digital (quindi online) deve convergere con il tuo essere fisico (quindi offline), tu ti fideresti di colui che davanti ti fa una faccia e quando ti giri te ne fa un’altra? Penso proprio di no, è in questo preciso momento storico di profonda leggerezza tecnologica che devi considerare il tuo futuro nel virtuale.

Non importa che tu voglia o no, non è una questione di volontà ma di opportunità che dai a te e alla tua azienda. Puoi rimanere fuori e non accedere ad una fetta di mercato importante oppure esserci e adoperarti affinché tutto sia come tu vuoi, le regole le detti tu, ma dettale!

Conclusione:

Se ti è piaciuto questo articolo o magari no, scrivimi un commento qui sotto oppure vieni a cercare la Pagina Facebook del Blog. Mi farà piacere.

 

Monia Taglienti

Monia Taglienti

Nasco con le parole nella testa e continuo con le parole tra le mani. La Laurea in Comunicazione è stata solo il punto di avvio di un amore destinato a non finire mai. Social Media Manager, Web Content Writer, Social Media Strategist e Social Media FoodMarketer.
Monia Taglienti
Post by Monia Taglienti

Nasco con le parole nella testa e continuo con le parole tra le mani. La Laurea in Comunicazione è stata solo il punto di avvio di un amore destinato a non finire mai. Social Media Manager, Web Content Writer, Social Media Strategist e Social Media Food Marketer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *