Libra, la criptovaluta di Facebook in cosa si differenzia?

Nella giornata di ieri, Mark Zuckerberg ha annunciato l’arrivo della criptovaluta Libra. La criptovaluta ideata da Facebook sarà gestita dalla Libra Association, che raduna già 28 partner iniziali, ma ben presto diventeranno molto di più, si parla di oltre 70 aziende interessate a farne parte del progetto e dell’associazione. È stata scelta anche la sede dalla Libra Association, che sarà nella città svizzera di Ginevra.

Lo scopo principale della criptovaluta Libra è quello di permettere di pagare e di trasferire denaro attraverso diverse piattaforme Facebook e non solo. Infatti le prime piattaforme che supporteranno sicuramente la criptovaluta Libra sarà Facebook Messenger, WhatsApp e WhatsApp Business, inoltre si sono dette interessate e pronte a implementare il supporto all’interno dei loro sistemi società come Uber, Vodafone, eBay e Iliad.

Libra AssociationLibra è stata pensata come moneta complementare e universale, tecnologicamente simile alle criptovalute classiche come Bitcoin, Ethereum, etc. anche se con alcune sostanziali differenze, infatti, il direttore del progetto Libra di Facebook, David Marcus, prende le distanze dalle classiche criptovalute come Bitcoin, Ethereum, etc., affermando che i dati di Libra verranno condivisi con le autorità di tutto il mondo per agevolare la prevenzione della criminalità e per garantire la conformità della criptovaluta alle normative internazionali.

Grazie alla criptovaluta Libra, quando questa sarà disponibile e verrà supportata dalle varie società, si avrà la possibilità di pagare la corsa su Uber oppure l’abbonamento di Spotify, così come molto probabilmente si avrà la possibilità di comprare su Instagram o inviare soldi ad un parente attraverso WhatsApp.

Libra verrà lanciata nel 2020

Una prima versione di questa piattaforma sarà lanciata nei primi mesi del 2020 e poi per tutto l’anno verrà aggiornata, integrata e migliorata all’interno dell’ecosistema Facebook e non solo. Un’altra cosa importante da sapere sulla criptovaluta Libra, è che questa sarà sostenuta da asset finanziari denominati in quattro valute fiat: dollaro americano (USD), euro (EUR), Yen giapponese (JPY) e sterlina britannica (GBP).

Libra è una criptovaluta di tipo stabel coin

Libra sarà di tipo stable coin, cioè è una criptovaluta che ha il prezzo ancorato ad altre valute. Lo scopo principale è proprio quello di evitare la volatilità della criptovaluta, di conseguenza il suo valore sarà strettamente ancorato a quello di altre valute fiat.

Visto che si baserà su 4 valute fiat e avrà un rapporto 1:1.

Facciamo un piccolo esempio: se vogliamo convertire il nostro denaro in Libre, significa che il valore di 1 stable coin Libra avrà un valore di 1$ oppure 1 stable coin Libra avrà un valore di 1€.

Il wallet Calibra supporterà Libra

Il primo wallet che supporterà la criptovaluta Libra sarà il wallet Calibra, poi successivamente non è detto che anche altri servizi analoghi inizino a sopportare questa criptovaluta.

facebook-coin-criptovaluta-crypto-libra-blockchain

Le intenzioni di Facebook e Libra Association

Le intenzioni iniziali di Facebook Inc e della stessa Libra Association non prevede di trarre profitto, almeno inizialmente, dalle transazioni di Libra tramite le commissioni, mantenendo i costi associati alle transazioni al minimo. Tuttavia, la società Facebook Inc. e la stessa associazione, si riservano il diritto di modificare tali regole.

Non solo, stando alle affermazioni del vice presidente wallet Calibra, Kevin Weill, Facebook intende anche fornire servizi finanziari attraverso il sistema e il progetto Calibra. Infatti, Kevin Weill, ha dichiarato che la società offrirà sicuramente dei servizi di credito. Inoltre, David Marcus,  non esclude inoltre che le banche tradizionali possano aderire al progetto:

“Anche se offriremo servizi simili in futuro, sarà comunque una cosa positiva, poiché ci sarà più concorrenza nel settore finanziario.”

Considerazioni su Libra

L’implicazione che comporta questa criptovaluta sono tante e quello che succederà nel prossimo futuro non sarà sicuramente da sottovalutare, anzi questo argomento va seguito con molta attenzione visto che alcune società come Amazon, Apple e Telegram sono da tempo a lavoro per la propria criptovaluta. Sicuramente Facebook e la Libra Association hanno nel mirino quel miliardo e 700 milioni di individui a livello mondiale che ad oggi non hanno ancora un conto in banca, ma nella maggior parte dei casi hanno già uno smartphone.

Va aggiunto anche quest’ultimo dettaglio, la società Facebook Inc. potrebbe scatenare una crescita di volume nel settore delle criptovalute. Con questa mossa, sicuramente Facebook Inc vuole entrare da subito in competizione con WeChat Pay (il gigante cinese dei servizi di pagamento) e Line Pay (servizio giapponese di pagamento in app).

I dettagli del progetto Libra nel white-paper in lingua inglese dedicato a questo progetto.

Ti ricordo che puoi acquistare Facebook Marketing Pro, il libro edito da Hoepli che ho scritto insieme a Cristiano Carriero, sul sito Hoepli, su Amazon o nella libreria della tua città. Ti invito anche ad iscriverti al mio canale Telegram, cliccando sul banner, perché ogni giorno troverai contenuti originali e dedicati a Facebook, WhatsApp for Business, Instagram e tutta la famiglia degli strumenti Facebook Inc.

 

Newsletter

Monia Taglienti

Nasco con le parole nella testa e continuo con le parole tra le mani. La Laurea in Comunicazione è stata solo il punto di avvio di un amore destinato a non finire mai. Social Media Manager, Web Content Writer, Social Media Strategist e Social Media FoodMarketer.
Monia Taglienti
Post by Monia Taglienti

Nasco con le parole nella testa e continuo con le parole tra le mani. La Laurea in Comunicazione è stata solo il punto di avvio di un amore destinato a non finire mai. Social Media Manager, Web Content Writer, Social Media Strategist e Social Media Food Marketer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *