Facebook Watch: tv, social e creators in un luogo unico

Remediation, è il neologismo coniato dai teorici statunitensi Jay D. Bolter e Richard Grusin, a partire dall’intuizione di Marshall McLuhan secondo cui il contenuto di un medium è sempre un altro medium (Understanding media. The extension of man, 1964; trad. it. Gli strumenti del comunicare, 1967).

Facebook Watch, proprio come tutti gli strumenti del social media marketing, differentemente da quanto si sappia, si poggia su tecnicismi e prassi derivanti dalla sociologia e dalla psicologia sociale. Proprio come spiego in Facebook Marketing Pro, il testo che ho scritto insieme a Cristiano Carriero per Hoepli.

Cos’è Facebook Watch?

Facebook Watch è la piattaforma video ideata da Zuckerberg che accoglierà al suo interno programmi di sport e notizie. A un anno esatto dal suo debutto, Facebook Watch arriva in Italia e si appresta a scendere in campo contro i big dell’entertainment, come Netflix, Sky, Amazon ma anche YouTube, ad annunciarlo Fidji Simo, Head of Facebook Video.

I contenuti di Facebook Watch saranno proposti in base agli interessi degli utenti stessi attraverso i “Mi piace” inseriti nelle Pagine ufficiali dei programmi o post degli amici. Su Facebook Watch ci saranno anche programmi nati ad hoc per la piattaforma, indubbiamente ciò che rende attraente agli occhi delle produzioni è proprio il database utenti di Facebook, arrivato a toccare 2 miliardi di utenti in tutto il mondo.

I dati americani sono incoraggianti, con oltre 50 milioni di contatti al minuto, grazie a show come Red Table Talk con Jada Pinkett Smith, e il documentario su Huda Kattan, Huda Boss.

Chi potrà vedere pubblicati i suoi contenuti su Facebook Watch? Ovviamente, per fortuna, non tutti! È necessario soddisfa requisiti specifici: “le Pagine sono idonee alle pause pubblicitarie se hanno creato video di 3 minuti che hanno generato in totale più di 30 000 visualizzazioni di 1 minuto negli ultimi due mesi, con almeno 10 000 persone che le seguono su Facebook”. Ecco che sarà sempre più importante creare video con obiettivi specifici attraverso Facebook for Creators, interessare community verticali e curare i particolari grafici e contenutistici che compongono il contenuto visual.

Facebook Watch App

Remediation e Facebook Watch

L’abbiamo capito, i nuovi mezzi di comunicazione digitale inglobano e superano i media precedenti, non si tratta di una gara o di una guerra è una rivoluzione per certi versi irreversibile che interessa tutti gli individui che compongono la società. In questo caso il social media ripropone ciò che in passato era stato inglobato dal media rete e infrastrutture digitali.

Con Facebook Watch si diventa parte attiva di un processo, quello televisivo, che ha visto da sempre lo spettatore come passivo e bersagliato da contenuti che non lo interessavano per intero. Facebook Watch pone particolare attenzione all’interazione tra pubblico ed editori, gli utenti potranno infatti commentare i contenuti durante la visione. Sport, Musica e Spettacolo beneficeranno del real time con gli utenti e si potranno proporre nuovi concept editoriali e nuove forme di programmazioni, un palinsesto vivo che si rende autonomo e indipendente dalle logiche tradizionali della tv.

Come accedere a Facebook Watch?

Per accedere a Facebook Watch su iOS e Android, basta cercare l’icona di Watch nella barra dei collegamenti rapidi o il segnalibro “Altro” su Android, iOS o sul web. Si può accedere a Watch anche su smart TV e set top box tra cui Samsung Smart TV, Apple TV, Amazon Fire TV, Xbox One, Android TV e Oculus TV in modo da visionare i contenuti direttamente dal casa.

Facebook Watch è stato trattato nel Capitolo dedicato allo Sport di Alessandra Ortenzi contenuto in Facebook Marketing Pro, ti ricordo che puoi acquistare Facebook Marketing Pro, il libro edito da Hoepli che ho scritto insieme a Cristiano Carriero, sul sito Hoepli, su Amazon o nella libreria della tua città. Ti invito anche ad iscriverti al mio canale Telegram, cliccando sul banner, perché ogni giorno troverai contenuti originali e dedicati a Facebook, WhatsApp for Business, Instagram e tutta la famiglia degli strumenti Facebook Inc.

Newsletter

 

Monia Taglienti

Monia Taglienti

Nasco con le parole nella testa e continuo con le parole tra le mani. La Laurea in Comunicazione è stata solo il punto di avvio di un amore destinato a non finire mai. Social Media Manager, Web Content Writer, Social Media Strategist e Social Media FoodMarketer.
Monia Taglienti
Post by Monia Taglienti

Nasco con le parole nella testa e continuo con le parole tra le mani. La Laurea in Comunicazione è stata solo il punto di avvio di un amore destinato a non finire mai. Social Media Manager, Web Content Writer, Social Media Strategist e Social Media Food Marketer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *