Messenger Kids: di cosa si tratta e come usarlo?

Messenger Kids è stata presentata negli Stati Uniti e sembra proprio sia riuscita a mettere d’accordo grandi e bambini. Messenger Kids è l’app pensata da Facebook per i bambini che non vogliono rimanere fuori da Facebook Messenger, l’app consente di chiacchierare con i propri amici e parenti, utilizzare tante forme grafiche, ma sotto l’occhio vigile dei genitori.

La famiglia Facebook si allarga e non in senso metaforico, dopo aver tenuto migliaia di colloqui con genitori, associazioni ed esperti di genitorialità negli Stati Uniti, Facebook ha capito che c’era bisogno di un’app di messaggistica istantanea per i bambini, che permettesse di connettersi con le persone che amano e lasciare il controllo in mano ai genitori.

Cos’è Messenger Kids?

Messenger Kids è un’app di messaggistica istantanea, divertente e sicura, che può essere installata su tablet e smartphone e fatta utilizzare in tutta libertà ai bambini. Messenger Kids può essere controllata dall’account Facebook di un genitore.

Messenger Kids permette:

  • di utilizzare le video chat per parlare con i nonni lontani o gli amici;
  • restare in contatto con parenti che vivono distanti dal bambino;
  • inviare foto a mamma e papà mentre sono ancora a lavoro;

Messenger Kids è un nuovo strumento di comunicazione pensato per le famiglie pensato al momento per gli Stati Uniti e disponibile su App Store per iPhone, iPad e iPod.

Perché Messenger Kids?

La maggior parte dei genitori oggi permette ai bambini di interagire con gli strumenti tecnologi, questo ha permesso lo sviluppo di attività cognitive superiori alla media, la cosiddetta iGeneration interagisce spontaneamente con i device di ogni tipo. L’iGeneration, conosciuta anche come Generation Z, accoglie soggetti nati a partire dalla seconda metà degli anni 90 fino al 2010. Prensky, formatore e innovatore nel campo dell’educazione, afferma che un uso consapevole della saggezza digitale attraverso l’interconnessione tra umano e tecnologia, possa acutizzare forme di evoluzione cognitiva.

Secondo una ricerca del 2014 ad opera di diversi autori, 9 ragazzi su 10  tra i 9 e i 16 anni possiede un profilo Facebook e il 49% fa uso di sistemi di messaggistica istantanea.

Facebook, insieme a migliaia di genitori, consulenti per lo sviluppo infantile ed esperti in sicurezza online, dei media e della tecnologia, ha messo appunto la prima app per bambini Messenger Kids per la tranquillità dei genitori e il divertimento dei più piccoli.

Facebook Messenger Kids

Cosa comprende Messenger Kids?

Messenger Kids è pieno di funzionalità per i bambini per connettersi con le persone che amano. L’account viene impostato da uno dei genitori, successivamente i bambini possono avviare una video chat personale o di gruppo con i contatti approvati dai genitori. Oltre ciò comprende:

  • maschere giocose, emoji ed effetti sonori danno vita alle conversazioni;
  • la possibilità di inviare foto, video o messaggi di testo agli amici e ai parenti adulti approvati dai genitori, che riceveranno i messaggi tramite la loro normale app Messenger.
  • una libreria di GIF creare per il bambino e appositamente scelte, cornici, adesivi, maschere e strumenti di disegno consente di decorare i contenuti ed esprimere la propria personalità.
  • maggior controllo ai genitori, i bambini possono interagire solo con i contatti approvati dai genitori direttamente dal pannello dell’app principale su Facebook.

Messenger Kids si appresta ad essere una vera e propria rivoluzione, che permette di unire la libertà dei bambini di essere parte della rivoluzione tecnologica che stanno vivendo alla voglia di protezione tipica di ogni genitore. I dati del bambino non verranno utilizzati da Facebook per la sezione advertising ed è inoltre progettato per essere conforme alla legge sulla privacy e protezione dei minori online.

 

Newsletter

 

Monia Taglienti

Monia Taglienti

Nasco con le parole nella testa e continuo con le parole tra le mani. La Laurea in Comunicazione è stata solo il punto di avvio di un amore destinato a non finire mai. Social Media Manager, Web Content Writer, Social Media Strategist e Social Media FoodMarketer.
Monia Taglienti
Post by Monia Taglienti

Nasco con le parole nella testa e continuo con le parole tra le mani. La Laurea in Comunicazione è stata solo il punto di avvio di un amore destinato a non finire mai. Social Media Manager, Web Content Writer, Social Media Strategist e Social Media Food Marketer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *